Chiudi
INmyBank
INmyBank
Codice utente
Password
Accedi
Scarica l'app CRCento SmartBank
CORE Banking
CORE Banking
Codice Postazione
Alias
Password
Accedi
Scarica l'app CRCento mobile CORE
Chiudi
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
Cerca
Informative
Informative
Men¨
Chiudi
Antifrode
Frodi su Internet Banking

I nostri consigli per gestire i tuoi dati bancari via internet in assoluta sicurezza.
Ecco le principali regole per operare on line in modo veloce, comodo e soprattutto sicuro.

Difendi il Pc da sguardi indiscreti:
  • Installa e mantieni aggiornati software di protezione (antivirus e antispyware) ed effettua delle scansioni periodiche.
  • Aggiorna costantemente il sistema operativo e gli applicativi del Pc, installando solo gli aggiornamenti ufficiali disponibili sui siti delle aziende produttrici.
  • Proteggi il traffico in entrata e in uscita dal tuo computer con programmi di filtraggio del flusso di dati (firewall).
  • Durante la navigazione in internet, non permettere attivitÓ da remoto non autorizzate e acconsenti solo all'installazione di programmi di cui puoi verificare la provenienza.
  • Fai attenzione a qualsiasi modifica improvvisa delle impostazioni del sistema o ad eventuali peggioramenti delle prestazioni generali (rallentamenti, aperture di finestre non richieste,ecc.) che possono indicare infezioni sospette.
  • Verifica l'autenticitÓ della connessione con la Cassa di Risparmio di Cento, controllando con attenzione il nome del sito (www.crcento.it) nella barra di navigazione. Verifica che il sito Web utilizzi la crittografia (Protetto con SSL), identificabile per la presenza di un lucchetto nella barra dell'indirizzo; clicca due volte sull'icona del lucchetto e verifica la correttezza dei dati che vengono visualizzati.

Evita le trappole:
  • Diffida di qualunque richiesta di dati relativa a carte di pagamento, chiavi di accesso a Internet Banking o altre informazioni personali. La Cassa di Risparmio di Cento non ti chiederÓ mai queste informazioni via e-mail.
  • Per connettersi al sito della Cassa di Risparmio di Cento, scrivi direttamente l'indirizzo nella barra di navigazione. Non cliccare su link presenti in e-mail sospette che potrebbero condurti a siti contraffatti, molto simili all'originale.
  • Controlla regolarmente le movimentazioni del tuo conto corrente e della tua carta di credito per assicurarti che le transazioni riportate siano quelle realmente effettuate.
  • Diffida di qualsiasi messaggio (di posta elettronica, siti web, contatti di instant messaging, chat o peer-to-peer) ti inviti a scaricare programmi o documenti dei quali ignori la provenienza.
  • Fai attenzione ad eventuali anomalie rispetto alle abituali modalitÓ con cui ti viene richiesto l'inserimento dei dati personali sul tuo sito di Internet Banking.
  • Internet Ŕ un po' come il mondo reale: come non daresti a uno sconosciuto il codice pin della tua Carta di Debito, allo stesso modo non consegnare i tuoi dati senza essere sicuro dell'identitÓ di chi li sta chiedendo. In caso di dubbio, rivolgiti alla Cassa di Risparmio di Cento!
  • Denuncia sospetti usi illeciti delle proprie informazioni personali alle autoritÓ competenti.

Frodi su Assegni circolari

Come avvengono:
  • Il truffatore si presenta nella maggior parte dei casi come venditore di beni e/o servizi attraverso siti di e-commerce.
  • Per concludere la compravendita, e a garanzia dell'invio della merce, esige dall'acquirente l'invio a mezzo e-mail, social network, whatsapp della copia dell'assegno circolare dell'importo pattuito.
  • Una volta ricevuta l'immagine dell'assegno circolare il truffatore, con qualche scusa, rinvia la consegna della merce. Nel frattempo produce un clone del titolo e lo presenta all'incasso tramite la banca presso cui detiene un conto corrente, magari aperto da tempo utilizzando documenti di identitÓ falsi.
  • Quando l'acquirente, e richiedente l'emissione dell'assegno circolare, si rende conto che la vendita non andrÓ a buon fine, si rivolge alla propria Banca per rientrare in possesso dei fondi e a questo punto si rende anche conto di essere stato truffato, dato che la provvista non Ŕ pi¨ disponibile in quanto incassata dal truffatore tramite l'assegno circolare falso.

Come evitarle:
  • Evitare in qualsiasi caso l'invio a mezzo e-mail, social network, whatsapp di immagini degli assegni circolari e/o dei dati essenziali dell'assegno stesso (numero dell'assegno e contenuto del datamatrix)
Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Linkedin
Copia link